Cádiz. 

È stata una toccata e fuga, è stato un giorno sbagliato, una giornata umida, senza vento, grigia, afosa, talmente afosa da togliere il fiato.

Se avessi dovuto giudicare da questo primo sguardo sarebbe stato un amore mai sbocciato, anzi un tremendo due di picche, perché per anni ho ammirato le tue foto, il tuo lungomare, la cattedrale con la cupola d’oro, per anni ho desiderato guardare l’oceano dalla tua spiaggia e tu mi hai delusa, sei stata amaro in bocca.


Però, ripensando alle tue piazzette, alla tua catedral, a San Juan de Dios e al suo ayuntamiento, ascoltando le voci di chi ti ha vissuto davvero ho deciso di perdonarti, di offrirti una seconda possibilità. 

Tornerò, ti prometto, tra i tuoi vicoli arabi, tra le tue palme, tra i tuoi bastioni e tra la tua povertà. 

Tornerò a Cádiz. 

JaLo 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...